dedicate ad Apricale e dintorni

Il vento e la primavera
Il vento sale
Verso Apricale
Con aria lesta
Perché oggi è festa.
Vien dalla valle
Con su le spalle
Gerle di fiori
Dai mille colori:
Quasi l’implora
Dolce signora
Un giallo scialle
Scarpe di viola
Ora è l’incontro
La danza è antica
Verdi le aiuole
Il sole ride
La pioggia amica
La pietra è chiara
Anche la vita
È meno amara.
Tra poco rondini
Rane nel fosso
E dietro il dosso
Lucciole a mille
Di notte sembrano
Tante scintille.
Le stelle occhieggiano
Ormai è sera.
Il vento tace
C’è tanta pace
Ad Apricale, su per le scale
La prima sera
Di primavera.
Le Streghe
Sciaman le streghe
Insieme al vento
Le puoi vedere
In ogni momento
Dietro l’ulivo grigio e contorto
Sopra le scale di un verde orto
Li nella forra dentro il canale
In quella nube che lenta sale.
L’inquisizione con gran talento
Le ha distrutte con molto tormento.
“Via le streghe e i loro rituali
salvate gli uomini e gli animali:”
ma le streghe che han sette vite
realmente non sono finite,
esse sono ancora fra noi
e cercare ovunque le puoi
noi dobbiamo esser felici
rassicurare parenti e amici
se le streghe sono tornate
con loro tornano anche le fate.
I coriandoli del sole
L’inverno arranco
Dietro le spalle
Di questa valle
E tra un solstizio
E un equinozio
Alcune volte
Sto anche in ozio.
Vorrei aiutare
Questa gente
Vorrei sgelare
Tutto il torrente.
Ma incerto e stanco
Il mio calore
Non basta a schiudere
Nemmeno un fiore.
E giù la brina
Sembra una trina….
Ma al contadino
Il bianco mattino
Non è ridente
E questa gente
Dal piglio antico
Ricerca un astro
Forse più amico…
E allora corro
Salgo la china
E finalmente una mattina
Arrivo allegro
Fino al boschetto
Scavalco il muro
Risalgo il tetto,
bacio Elsa, scaldo Maria
do nuove forze
alla compagnia
e poi ridente
vo per le scale
e nei giorni
di carnevale
danzo felice
su tutte le cose
e i miei coriandoli
son le mimose.


L'ulivo
Sono l’ulivo verde e pacioso
in primavera sono invidioso
del melo bianco, screziato di rosa
che con i fiori
ricopre ogni cosa.
E allora chiamo fratello vento
che mi ricopre tutto d’argento.
Ma nell’autunno rosso e brumoso
quando le piante sono a riposo
io tiro fuori tutto il mio orgoglio
e al mondo intero regalo l’olio.

La Leggenda dello zabaglione e delle pansarole
In questa piazza di Apricale
oltre le rampe, su per le scale
una leggenda vogliam narrare
prima che voi iniziate a mangiare.
Era Amalia una bella ragazza
Che abitava un po’ oltre la piazza
E attendeva tutte le sere
che arrivasse un cavaliere…
un cavaliere pieno d’amore
che le donasse il pane e il cuore.
Ed un bel giorno su pel sentiero
su un veloce, grande destriero…
(forse però era solo un ronzino)
arriva l’uomo del destino.
“Bella ragazza mi piaci tanto
delle sirene hai il canto,
ma troppo duro è qui l’andare
torno laggiù al verde mare.”
“No” disse Amalia
“Resta un momento”
poi veloce più del vento
prende le uova, la farina
e nella chiara fresca mattina
su quell’aia baciata dal sole
prepara uova e panzarole.
“Messere “ disse “prima di andare
voglia il mio dolce solo assaggiare
mi piegherò poscia al destino
che non vi vuole a me vicino.”
Scese il signore
con grande destrezza
per assaggiare dorata dolcezza
e per incanto o per magia
non volle più andare via.

La contessa di Apricale
Contessa che è mai la vita?

Una corsa…
e la contessa
un giorno lieto
portando seco il suo segreto
spicca il volo verso l’ignoto
lasciando dietro un grande vuoto,
poi cavalcando la sua bellezza
riceve onori, feste e ricchezza:
ella attraversa amore, guerre,costosi lutti
e della sorte naviga i flutti.

Contessa che è mai la vita?

Una corsa…e un triste giorno
già la contessa pensa al ritorno,
riattraversa amori, guerre, costosi lutti,
e della sorte affonda nei flutti,
mentre la vita già le prepara
una tomba di pietra chiara.
Oggi rivive nella leggenda
che il tempo rende ancor più stupenda.

Storie di guerre, amore, lutti
eventi tristi eventi lieti
storie cantate da tutti i poeti.

Contessa che è mai la vita?
è l’ombra di un sogno fuggente…fuggente…fuggente…
la favola breve è finita, è finita…, è finita…

Scrivi un nuovo commento: (Clicca qui)

123homepage.it
Caratteri rimanenti: 160
OK Sta inviando...
Vedi tutti i commenti

Commenti più recenti

27.07 | 07:56

Super mamma l'unica cosa che non inganna è l'amore di una madre verso i propri figli ciao

...
10.01 | 17:31
I corti di PaRi ha ricevuto 4
28.08 | 18:19
Sotto il velo ha ricevuto 2
25.08 | 10:23
L'inganno ha ricevuto 3
A te piace questa pagina