Signorina Felicita

Il poeta al quale dedico la pagina è Guido Gozzano.

Un poeta d'altri tempi e forse non quello che ho amato di più.

Ma la Signorina Felicita è stata per anni la mia compagna, la mia ispiratrice, quasi uno specchio simmetrico dove cercavo il "me" che non c'era.

A questa signorina piemontese  e al suo mutevole autore dedico il mio ricordo e un sorriso 

I colloqui di Guido Gozzano

La Signorina Felicita ovvero la Felicità

.....

Signorina Felicita, è il tuo giorno!

A quest'ora che fai? Tosti il caffè:

e il buon aroma si diffonde intorno?

O cuci i lini e canti e pensi a me,

all'avvocato che non fa ritorno?

E l'avvocato e qui: che pensa a te.

.........................................

Sei quasi brutta, priva di lusinga

nelle tue vesti  quasi campagnole,

ma la tua faccia buona e casalinga,

ma i bei capelli di color di sole,

attorte in minutissime trecciuole,

ti fanno un tipo di beltà fiamminga.

........................................

Tu mi hai amato. Nei begli occhi fermi

rideva una blandizie femminina.

Tu civettavi con sottili schermi,

tu volevi piacermi, Signorina:

e più d'ogni conquista cittadina

mi lusingò quel tuo voler piacermi!

...........................................

 

 

 

Scrivi un nuovo commento: (Clicca qui)

123homepage.it
Caratteri rimanenti: 160
OK Sta inviando...
Vedi tutti i commenti

Commenti più recenti

27.07 | 07:56

Super mamma l'unica cosa che non inganna è l'amore di una madre verso i propri figli ciao

...
10.01 | 17:31
I corti di PaRi ha ricevuto 4
28.08 | 18:19
Sotto il velo ha ricevuto 2
25.08 | 10:23
L'inganno ha ricevuto 3
A te piace questa pagina